Linee guida sulla consegna dell’email marketing

In generale, il più grande ostacolo per la maggior parte degli e-mail marketer è la consegna dei messaggi. I messaggi che vengono bloccati o inviati a una cartella “spazzatura” dagli ISP (provider di servizi Internet che gestiscono la posta in arrivo per i titolari degli account) rappresentano un enorme spreco di risorse di marketing e hanno un impatto diretto sui profitti di un’organizzazione. Per massimizzare completamente la consegna delle e-mail, è importante capire perché la consegna può essere un problema e cosa influisce sulla consegna.

La seguente guida è destinata ai professionisti del marketing che desiderano comprendere meglio le sfide dell’email marketing e trarre vantaggio dalle migliori pratiche del settore della posta elettronica.

Perché la consegna può essere un problema

Oggi, gli account e-mail legittimi rappresentano una piccolissima frazione del volume totale di e-mail ricevuto dagli ISP. Una delle massime priorità per gli ISP è proteggere i titolari di account da e-mail indesiderate. Gli ISP impiegano molto tempo e risorse per garantire che i messaggi indesiderati non vengano recapitati e le seguenti statistiche mostrano perché:

Nel 2002, il 25% di tutto il volume di e-mail ricevuto dagli ISP era considerato spam

Nel 2009, il 95% di tutto il volume di e-mail ricevuto dagli ISP era considerato spam

Sfortunatamente, poiché gli ISP spesso implementano nuove tecnologie, i venditori di posta elettronica legittimi potrebbero scoprire che i loro messaggi sono stati contrassegnati come spam e non vengono consegnati ai membri dell’elenco. La buona notizia è che gli ISP riconoscono la differenza tra venditori di posta elettronica legittimi e non legittimi e sono quasi sempre disposti a lavorare con venditori legittimi per migliorare la consegna.

Cosa influenzerà la consegna

Ci sono quattro variabili principali che influenzano la consegna delle email:

1) La qualità dell’elenco di indirizzi e-mail del marketer è estremamente importante! La situazione ideale è inviare e-mail solo a un elenco pulito: un elenco di indirizzi minimamente non validi; ogni indirizzo della lista ha richiesto (sottoscritto) il messaggio del mittente; e l’elenco è stato inviato regolarmente.

Assicurati che sia stato fatto quanto segue, soprattutto quando passi a una nuova soluzione di email marketing:

Qualsiasi indirizzo precedentemente rifiutato come non valido o inesistente non verrà inviato nuovamente.

Tutte le richieste di annullamento dell’iscrizione verranno onorate e non verranno più inviate via email in futuro.

Gli indirizzi e-mail dell’account del ruolo non vengono inviati tramite e-mail. Gli indirizzi degli account di ruolo sono indirizzi e-mail che in genere non (o raramente) si iscrivono alle mailing list. Esempi sono [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected], [email protected] e [email protected] Questi tipi di indirizzi sono tipicamente raccolti direttamente dai siti web.

Conosci sempre la fonte diretta di tutti gli indirizzi email aggiunti alla tua mailing list. Molte liste mal gestite contengono indirizzi spam trap. Una trappola spam è un indirizzo e-mail progettato esclusivamente per attirare lo spam. La trappola è che siano disponibili indirizzi che non vengono utilizzati per la comunicazione (quindi non si iscriverebbero mai a una mailing list) che sono facili per gli esperti di marketing che acquistano elenchi di posta elettronica o raccolgono indirizzi e-mail da tutto il Web. Una volta inviata la trappola spam, l’ISP o il servizio di monitoraggio della reputazione presuppone che l’operatore di marketing non stia utilizzando metodi di creazione di elenchi legittimi. Avere un solo spam trap può causare notevoli problemi di recapito. L’unico modo per impedire l’esistenza di un indirizzo spam trap è inviare e-mail solo agli indirizzi che si sono iscritti direttamente all’elenco effettivo che esegue l’e-mail.

Non esiste un elenco di indirizzi spam trap conosciuti. Sono sempre tenuti segreti, quindi rimuoverli può essere difficile. Il processo di rimozione consiste nel creare un nuovo elenco di indirizzi che hanno aperto un messaggio precedente o fatto clic su qualsiasi collegamento in un messaggio (gli indirizzi spam trap non apriranno mai un messaggio o non faranno clic su un collegamento in un messaggio), quindi scegliere nuovamente: in ogni membro rimanente della lista.

L’invio a un elenco acquistato o noleggiato si traduce quasi sempre in una consegna scadente. I fornitori di liste vendono o affittano le stesse liste a numerose persone, quindi i reclami sono alti e le tariffe aperte sono basse.

2) Anche il contenuto e il design delle e-mail svolgono un ruolo importante nella consegna dei messaggi. Il design del messaggio deve avere un aspetto professionale e il marchio del mittente deve essere chiaro e facilmente riconoscibile. Il contenuto deve essere rilevante per la persona che riceve il messaggio e il messaggio deve essere presentato in modo organizzato. Assicurati che la riga dell’oggetto corrisponda al contenuto e allo scopo. Infine, l’indirizzo del mittente deve essere riconoscibile per il destinatario.

3) I reclami per spam sono il prossimo fattore importante nella consegna delle e-mail. Gli ISP monitorano i reclami con molta attenzione e fanno di questo il motivo principale per cui le e-mail non arrivano ai principali ISP.

Cos’è un reclamo?

Viene generato un reclamo quando qualcuno che ha ricevuto un’e-mail la considera non richiesta, non richiesta o spam per qualsiasi motivo. Molti ISP come AOL, Yahoo e Hotmail rendono molto facile per i loro titolari di account segnalare un reclamo con un semplice clic di un pulsante.

I principali ISP dispongono ora di un meccanismo di segnalazione chiamato ciclo di feedback. Il membro che non ti conosce come mittente o non vuole il tuo messaggio fa semplicemente clic sul pulsante Spam o Posta indesiderata e l’ISP lo comunica al fornitore di servizi di posta elettronica (ESP).

Il tasso di reclami di un venditore di posta elettronica deve rimanere al di sotto dello 0,1%, ovvero solo 1 reclamo ogni 1.000 messaggi inviati a un singolo dominio. Reclami più elevati possono portare a problemi di consegna.

I motivi dei reclami sono abbastanza semplici:

Il messaggio non è stato richiesto – Invia solo alle persone che hanno richiesto direttamente i tuoi invii

Riga dell’oggetto errata o nome del mittente sconosciuto: non cercare di convincere qualcuno a leggere la tua e-mail

Contenuto irrilevante: l’utente non è interessato a ciò che stai inviando

Lungo ritardo nella comunicazione – È passato molto tempo dall’ultima volta che hai inviato la tua lista via email

Frequenza e-mail elevata: invio di troppe e-mail in un tempo troppo breve

4) La tua reputazione di mittente come e-mail marketer è ora diventata un fattore chiave per il successo del recapito.

Il filtraggio delle e-mail è progettato per bloccare le e-mail dannose e lasciar passare quelle buone. Quindi, se hai la reputazione di inviare e-mail legittime, le tue e-mail finiranno nella posta in arrivo. La reputazione si basa su due aree: la tua attività e i domini associati alla tua attività e gli indirizzi IP utilizzati per inviare la tua email. Costruire una buona reputazione del mittente richiede tempo e l’unico modo per costruirla è inviare solo e-mail legittime e seguire queste best practice: inviare e-mail legittime a liste pulite e non ricevere reclami.

Il coinvolgimento del destinatario ha un impatto importante sulla reputazione di un mittente. Il coinvolgimento è misurato da azioni specifiche intraprese da un destinatario del messaggio che mostrano all’ISP se il messaggio era desiderato o meno.

Coinvolgimento positivo:

I destinatari contrassegnano il messaggio come “non spam” se finisce nella cartella spam

I destinatari aprono i messaggi. Gli ISP sanno se un messaggio è stato aperto.

I destinatari fanno clic sui collegamenti nel messaggio.

I destinatari aggiungono l’indirizzo del mittente al proprio elenco di contatti.

Coinvolgimento negativo:

Un’alta percentuale di destinatari ha premuto il pulsante spam per presentare un reclamo.

Un’alta percentuale di messaggi viene eliminata senza essere aperta.

Un basso tasso di apertura

Seguendo questi suggerimenti, aumenterai la probabilità che il tuo messaggio non solo raggiunga il pubblico previsto, ma venga anche raccolto dalle persone con cui stai cercando di entrare in contatto!

Leave a Comment