Lo scopo e la pratica di scrivere articoli SEO di successo

Ero così entusiasta di leggere il suo post! L’icona di Google Matt Cutts ha scritto sul blog il 21 agosto e ha colpito nel segno (come fa spesso). Il titolo del post era “Consigli SEO: scrivi articoli utili che i lettori adoreranno.” Questo dice tutto in sé e per sé. Perché questo post è così eccitante? Perché rafforza quello che dico da anni. Che tu stia scrivendo contenuti per un sito Web, un articolo o qualsiasi tipo di copia SEO, devi prima pensare al lettore.

C’è un tale diluvio di articoli senza valore che circolano sul web in questi giorni. Peregrinazioni inutili piene di parole chiave che sono state ovviamente scritte con la sola intenzione di cercare di posizionarsi in alto. La ricerca delle migliori classifiche non è una brutta cosa, ma lo scopo di scrivere articoli SEO è triplice e non uno: fornire informazioni, posizionarsi in alto quando vengono utilizzati sul proprio sito e aumentare la popolarità dei collegamenti. Ciò significa che la pratica deve seguire lo scopo.

Perché scrivere un articolo?

Cominciamo dall’inizio. Perché scrivere prima gli articoli? Sebbene sia una buona cosa avere contenuti SEO sul tuo sito web, la tua prima preoccupazione dovrebbe essere quella di offrire informazioni utili ai tuoi lettori. Cutts è d’accordo con questa pratica e sottolinea perché fornire informazioni pertinenti e utili è fondamentale.

Se le informazioni non sono utili, coloro che visitano il tuo sito avranno scarso interesse a leggerle. Sì, se la pagina si posiziona in alto, potrebbe portare del traffico. Ma quando i visitatori danno un’occhiata al tuo articolo e poi fanno clic, come ti hanno aiutato le alte classifiche?

Allo stesso modo, se decidi di distribuire il tuo articolo su Internet, è molto improbabile che altri pubblichino il tuo articolo sui loro siti web. Se il tuo lavoro non fornisce informazioni solide ed è scritto male, sarà considerato non collegabile.

Ottimizzazione per i motori

Una volta che hai deciso quali informazioni vuoi fornire, puoi concentrarti sulla SEO. Scrivere per i motori richiede equilibrio. Non vuoi mai sacrificare l’esperienza del lettore per le classifiche. Iniettare parole chiave nel testo è un metodo che quasi sempre si ritorce contro. Praticamente nessuno vuole leggere un articolo (o una pagina del sito web) che continua a ripetere gli stessi termini esatti al massimo.

Cutts ha anche affrontato questo problema nel suo post sul blog, affermando di aver incluso frasi chiave nel suo articolo e di aver utilizzato anche termini simili. Cutts ha voluto suggerire di prestare maggiore attenzione all’uso delle parole chiave (e all’uso delle varianti di tali parole chiave) piuttosto che concentrarsi sulla densità delle parole chiave.

Le due chiavi più importanti

I due “metaproblemi” evidenziati da Cutts nel suo articolo sono entrambi relativi all’esperienza dell’utente, non alla pratica del SEO copywriting. Innanzitutto, presta attenzione ai contenuti che offri. Trasmetti sempre conoscenze utili e concrete al tuo lettore. In secondo luogo, studia la tua nicchia (ovvero conosci il tuo pubblico di destinazione!) E scrivi specificamente per aiutarli.

Ci sono altre ottime informazioni nel post di Cutt e ti incoraggio a leggerlo e ai commenti che seguono. Puoi trovarlo qui: http://www.mattcutts.com/blog/seo-advice-writing-useful-articles-that-readers-will-love.

Queste sono cose che io (e altri professionisti SEO) predichiamo da anni. Prima l’utente, poi i motori di ricerca. Se hai la priorità giusta, il resto andrà a posto senza troppi problemi.

© 2006

Leave a Comment